Abbiamo già visto come creare animazioni con variazioni casuali dei valori dei keyframes tramite l’utilizzo del pannello deformazione in movimento (Wiggler).

Un’alternativa è quella di utilizzare l’espressione wiggle, magari in abbinamento ad un controller per facilitarne la lettura e la personalizzazione.

Vediamo un semplice esempio.

Prendiamo un livello su uno sfondo bianco.

wiggle

Supponiamo ora di voler creare un’animazione casuale di opacità sul livello.

Quando parliamo di “casuale” o “random” ci deve venire subito in mente la parola wiggle (sia come pannello Wiggler che come espressione).

Utilizziamo l’espressione wiggle sulla proprietà opacità (animazione/aggiungi espressione). Tra parentesi inseriamo come primo valore la frequenza con cui varierà l’opacità (numero di cambiamenti al secondo) e come secondo parametro l’ampiezza della variazione.

wiggle

Con i settaggi in figura otterremo questo risultato:

Ci facciamo aiutare ora anche da un controller per gestire al meglio la nostra animazione.

Creiamo un oggetto nullo e applicamogli due volte l’effetto controllo cursore (all’interno della categoria controlli espressione).

Rinominiamo l’oggetto nullo come Controllo Opacità e i due controllo cursore rispettivamente Frequenza e Ampiezza.

wiggle

Ora dobbiamo semplicemente legare i due parametri del Controllo Opacità ai rispettivi parametri all’interno dell’espressione wiggle.

Selezioniamo, evidenziandolo, il primo parametro (frequenza) all’interno dell’espressione wiggle e leghiamolo tramite pick whip (chiocciola) al cursore frequenza.

wiggle
wiggle

Facciamo la stessa cosa anche con l’ampiezza.

wiggle
wiggle

Animiamo i due cursori frequenza e ampiezza partendo da 0 e arrivando rispettivamente a 25 (frequenza) e 100 (ampiezza).

wiggle

Otterremo un’animazione controllata anche sul wiggle, con l’opacità che subirà un aumento di variazione sia in frequenza che in ampiezza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: