Vediamo come migliorare un’immagine (layer) ridistribuendo opportunamente i valori di luminosità o di colore.

Come possiamo vedere, nell’immagine abbondano le ombre e le luci (basse) mentre abbiamo un po’ di carenza sui mezzitoni.

Vogliamo uniformare l’immagine?

Tra gli effetti di Color Correction scegliamo Equalizza e applichiamolo al livello.

Prima di analizzare insieme le impostazioni sottolineiamo che l’effetto Equalizza lavora “solo” a 8 bit per colore e, cosa molto importante, viene applicato tenendo conto del canale alfa del livello (pertanto solo alle maschere attive).

Nel pannello controllo effetti vi troverete due impostazioni (entrambe animabili): Equalizza (RGB, Luminosità, Stile Photoshop) e Quantità da Equalizzare.

Vediamo come funzionano i tre settaggi di Equalizza.

STILE PHOTOSHOP

Photoshop style ridistribuisce i valori di luminosità in modo da coprire uniformemente l’istogramma. Nel nostro caso possiamo vedere come sono stati potenziati i mezzitoni, i neri e parte delle alte luci, togliendo valori dalle ombre e dalle basse luci.

RGB

    RGB produce un risultato molto simile a Photoshop Style. RGB però lavora a livello di singoli canali colore (rosso, verde, blu), mentre Photoshop Style si basa sulla luminosità dell’intera immagine.

    LUMINOSITA’

    Luminosità, a differenza degli altri due metodi, prende le cose seriamente e analizza i valori di luminosità di ogni pixel dell’immagine e su questi si basa per la ridistribuzione creando un grafico più uniforme.

    Mentre RGB e Photoshop Style cercano di preservare il più possibile l’immagine iniziale (modificando solo dove è necessario), Luminosità invece ha l’obiettivo di livellare l’istogramma.

    Il controllo QUANTITA’ DA EQUALIZZARE  permette di controllare l’opacità dell’effetto di equalizzazione tramite slider da 0% a 100%

    In conclusione quando è consigliato utilizzare l’effetto Equalizza?

    A meno che non vogliate creare appositamente un effetto di stilizzazione dell’immagine, Equalizza potrebbe essere utilizzato per livellare delle aree sull’istogramma ad alto contrasto in modo da rendere l’immagine più uniforme e gradevole.

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: