Prima di tutto una domanda.

Ma perché utilizzare Illustrator? Per creare grafica animata non basta After Effects?

La risposta è immediata: conviene utilizzare Illustrator perché è più semplice!

Adobe Illustrator è un software dedicato espressamente al graphic design. E in quest’ambito è di gran lunga più performante di After Effects.

Quando abbiamo l’esigenza di realizzare elementi grafici complessi l’utilizzo di Illustrator ci facilita enormemente il compito.

 

Illustrator

Quindi un primo consiglio è: volete diventare dei bravi Motion Graphic Designers?

Cominciate ad imparare l’utilizzo di Illustrator, almeno nelle sue funzionalità principali.

In questo articolo vediamo insieme qualche accorgimento per ottimizzare il layout del file .ai da “dare in pasto” ad After Effects.

Per prima cosa dobbiamo decidere cosa vogliamo controllare e/o animare all’interno di After Effects. Una volta presa la decisione separeremo i livelli all’interno di Illustrator in maniera opportuna (ogni livello verrà importato da After Effects come elemento separato e quindi gestito autonomamente).

Una volta pianificata la struttura dei livelli possiamo costruire il nostro documento di Illustrator. Per facilitarci il compito creaiamolo della stessa dimensione della composizione di After Effects.

 

Illustrator

Appena creato il documento realizziamo tanti livelli quanto sono quelli pianificati per l’animazione su After Effects.

 

Illustrator

Rinominiamo i livelli (per una migliore leggibilità) e ordiniamoli correttamente sullo stack.

I nomi e l’ordine dei livelli verranno mantenuti anche dopo l’importazione su After Effects.

 

Illustrator

Salviamo il file e importiamolo su After Effects. (importiamolo come Composizione – Mantieni dimensioni livelli).

 

Illustrator

Ora siamo pronti per l’animazione. Organizzati e con i livelli pronti e adatti allo scopo.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: