Se parliamo di motion graphics spesso facciamo riferimento a livelli vettoriali creati in Illustrator, importati in After Effects e animati opportunamente.

Vediamo come gestire la fase di importazione e organizzazione degli elementi vettoriali.

Su Illustrator dovremo semplicemente preoccuparci di posizionare gli oggetti in livelli separati (tramite il comando Rilascia a livelli).

elementi vettoriali
elementi vettoriali

Salviamo il nuovo file come .ai e importiamolo all’interno di After Effects selezionando l’opzione Composizione – Mantieni dimensioni livelli. Questo ci permetterà di gestire autonomamente le trasformazioni sui singoli livelli (ad esempio avremo i punti di ancoraggio centrati sul livello e non sulla composizione). 

elementi vettoriali
elementi vettoriali

Altro passaggio che in molti casi potrebbe essere molto utile è la conversione dei singoli livelli di illustrator in livelli forma, molto più flessibili e con maggiori possibilità di animazione.

Selezioniamo tutti i livelli, clicchiamo sul tasto destro e selezioniamo Crea forme da livello vettoriale.

elementi vettoriali
elementi vettoriali

Cancelliamo dalla timeline i livelli di illustrator perché ormai sostituiti in toto da livelli forma.

elementi vettoriali

Ora miglioriamo la leggibilità rinominando i livelli e differenziando i colori delle etichette.

elementi vettoriali
elementi vettoriali

La nostra grafica è ottimizzata, abbiamo solo elementi interni (forme), perfettamente animabili in tutti i parametri e soprattutto con una timeline leggibile e perfettamente organizzata.

Siamo ora pronti per animare al meglio la nostra grafica…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: