Riprendiamo la nostra esercitazione su CC Particle Systems II partendo dalla fine di questo articolo.

Andiamo ora ad introdurre due parametri tipici e importantissimi dei sistemi particellari:

il tasso di nascita (Birth Rate) delle particelle e il loro tempo di vita (Longevity).

 

particle systems ii

Il Birth Rate presenta uno slider che va un minimo valore di 0 ad un massimo di 20. Questo valore non indica espressamente il numero di particelle generate ma è soltanto un riferimento a rappresentazione del tasso di nascita.

 

CC Particle Systems II
CC Particle Systems II

Il settaggio del Birth Rate incide pesantamente sui tempi di rendering, quindi utilizziamo valori alti solo se strettamente necessario e se la nostra macchina è ben equipaggiata.

La Longevity indica quanti secondi la particella rimarrà visibile prima di scomparire. E’ chiaro che aumentando il valore aumenterà la concentrazione di particelle. Ma in questo caso, al contrario del Birth Rate, il tempo di vita influenzerà (a parita degli altri settaggi) la distanza del gruppo di particelle dal punto di emissione e andrà a toccare il comportamento su altri parametri di CC Particle Systems II (quale ad esempio il cambio di colore delle singole particelle nel corso del loro ciclo di vita).

 

Possiamo notare il notevole cambiamento prodotto dalla Longevity, dove per valori molto bassi le particelle si spengono velocemente e per valori alti è possibile osservarne il movimento a causa del loro tempo di vita più elevato.

Nel prossimo articolo parleremo dei settaggi relativi alla fisica di CC Particle Systems II

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: