Oggi facciamo le cose facili. Analizziamo insieme un classico del tracking.

Come inserire un qualsiasi livello (video, immagini, grafiche, testi,..) all’interno di una superficie piana con effetto prospettico dovuto al movimento di camera.

Ad esempio potremmo voler creare uno screensaver con un nostro logo animato all’interno di un monitor presente in una ripresa video in movimento.

 

Inseriamo video e logo animato all’interno della composizione (importante: per un corretto funzionamento teniamo disabilitata la rasterizzazione continua sul logo animato).

 

tracking

Ora dobbiamo tracciare il movimento del monitor. Per fare questo utilizziamo il pannello Tracciatore.

Selezioniamo la clip video in timeline e clicchiamo su Traccia movimento (all’interno del pannello tracciatore).

 

tracking

La scelta che dovremo fare è sul tipo di tracciamento da utilizzare.

Siccome il monitor subisce un cambio prospettico sceglieremo Fissa angoli in prospettiva. Con questa impostazione avremo necessità di tracciare quattro punti (per delimitare tutti gli angoli della superficie).

Si aprirà il pannello Livello con gli indicatori dei quattro punti di tracking.

    tracking
    tracking

    Vediamo insieme le caratteristiche del singolo punto di tracking: il segno + identifica il punto di attacco e corrisponde alla posizione di riferimento per l’inserimento del livello (nel nostro caso il logo animato). 

    Il quadrato più interno corrisponde all’area delle caratteristiche tracciate: occorre sistemarlo in modo da ricoprire interamente l’angolo del monitor (sono i pixels che identificano il bordo dell’oggetto da tracciare).

    Il quadrato più esterno rappresenta l’area di ricerca: è l’area sulla quale verrà cercato il contenuto dell’area delle caratteristiche nel successivo fotogramma. L’area di ricerca va gestita opportunamente: lasciamola più larga nel caso di rapidi movimenti e più ristretta se l’oggetto tracciato non ha movimenti significativi fra un fotogramma e il successivo. 

    Detto questo sistemiamo ci posizioniamo su un frame nel quale sia ben visibile la superficie e posizioniamo tutti i punti di tracking avendo l’accortenza di spostare i punti di attacco nella zona “utile” all’inserimento del logo.

     

    tracking

    Controlliamo che la destinazione del movimento corrisponda al nostro logo.

     

    tracking
    tracking

    Siamo pronti per il tracking. Andiamo nella sezione Analizza, premiamo Play (avanti o indietro a seconda della posizione dell’indicatore di tempo corrente) oppure possiamo procedere anche fotogramma per fotogramma, fermandoci nel caso il tracking non funzioni correttamente e ripristinando la posizione dei punti di tracciamento non in linea (ed eventualmente modificando l’area delle caratteristiche e/o l’area di ricerca).

    Al termine dovremmo ottenere un movimento dei punti tracciati in linea con il movimento dell’oggetto all’interno dell’inquadratura.

     

    tracking
    tracking

    Non ci resta che legare i fotogrammi chiave dei Track Points al posizionamento del logo.

    Ma quale proprietà del logo andiamo ad animare?

    L’effetto ideale è il Corner Pin (Fissa Angoli), dove ogni angolo corrisponde ad un Track Point.

    Per facilitarci il compito ci viene in aiuto il pannello Tracciatore.

    E’ sufficiente premere il pulsante Applica. E automaticamente apparirà l’effetto Fissa Angoli con tutti i fotogrammi chiave al posto giusto. Naturalmente verranno inseriti anche i relativi fotogrammi chiave di posizione.

     

    tracking
    tracking

    Ed ecco il risultato finale.

     

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: