Seleziona una pagina

Torniamo a parlare di rimbalzi affrontando il tema della generazione delle armoniche di smorzamento del rimbalzo stesso.

Se lasciamo cadere un oggetto legato ad un elastico questo rimbalzerà più volte fino a fermarsi. Esattamente come nell’esempio riportato qui sotto.

 

L’animazione completa dei rimbalzi

Bene! Iniziamo. Partiamo con una timeline costituita da tre livelli:

1) logo After Effects Café

2) 2 livelli forma che rappresentano le due corde (leggi la prima parte di questo articolo per imparare a disegnarle velocemente)

 

L’animazione completa dei rimbalzi
L’animazione completa dei rimbalzi
L’animazione completa dei rimbalzi

Siccome i tre livelli saranno legati tra loro scegliamo di animare solamente il logo. Come prima cosa spostiamo il suo punto di ancoraggio in alto in perfetta simmetria rispetto alle corde (come indicato nella figura qui sotto). Questo ci servirà per l’animazione di rotazione che andremo a creare più avanti.

 

After Effects Café
After Effects Café

Volendo creare dei rimbalzi dovuti alla forza di gravità il parametro da animare sarà la posizione verticale (asse y). Pertanto isoliamo questa proprietà selezionando il livello del logo e premendo il tasto p (per aprire la proprietà di posizione). Selezioniamo la posizione e clicchiamo sul tasto destro del mouse e quindi su Dimensioni separate. In questo modo la posizione verticale y avrà una sua specifica riga animabile.

    After Effects Café

    Ora leghiamo i nostri livelli forma (corde) al logo utilizzando il pick whip (chiocciolina) sulla colonna Gerarchia e trascinandolo sul livello del logo. D’ora in avanti non ci dovremo più preoccupare di queste corde in quanto saranno perfettamente legate al movimento del logo stesso.

      After Effects Café

      Siamo pronti per l’animazione di posizione. Spostiamo l’indicatore di tempo corrente al secondo 1 e clicchiamo sullo stop watch della posizione y. Torniamo all’inizio della timeline e spostiamo l’asse y verso l’alto in modo che il logo sia al di fuori della composizione.

      Questa prima animazione formata da due soli fotogrammi chiave non fa altro che far scendere il logo dall’alto al basso.

       

      Il blog italiano di After Effects
      Il blog italiano di After Effects
      Il blog italiano di After Effects

      Selezioniamo entrambi e fotogrammi chiave e li copiamo (ctrl/cmd+c). Quindi andiamo al secondo 2 e li incolliamo (ctrl/cmd+v). Facciamo così per tutta la durata della composizione (nel nostro caso 6 secondi). 

       

      Il blog italiano di After Effects

      Per ammorbidire i rimbalzi selezioniamo tutti i fotogrammi chiave e clicchiamo su F9 (in modo da avere un ingresso e un’uscita graduale su tutti i fotogrammi chiave).

       

      Il blog italiano di After Effects
      Il blog italiano di After Effects

      Ora entriamo nell’editor grafico cliccando la relativa icona in timeline e accertiamoci di visualizzare il grafico valori. Quindi facciamo doppio click sulla posizione y per visualizzare una bounding box (cornice) attorno al grafico

       

      Il blog italiano di After Effects
      Il blog italiano di After Effects
      Il blog italiano di After Effects

      Per smorzare i rimbalzi occorre che la sinusoide diminuisca d’intensità ad ogni periodo di tempo. Per fare questo selezioniamo il punto della bounding box in basso a destra e premendo il tasto ALT/OPT la trasciniamo verso l’alto.

       

      Il blog italiano di After Effects

      Infine animiamo anche la rotazione in modo da ottenere un minimo di effetto oscillatorio. Ad esempio potremmo inserire un’espressione wiggle con ampiezza massima di 1° e frequenza pari a 1 : wiggle (1,1)

       

      Il blog italiano di After Effects

      Stringendo sempre di più la bounding box saremo in grado di arrivare allo stop completo del movimento sull’asse y come nel risultato che volevamo ottenere.

       

      L’animazione completa dei rimbalzi
      %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: