Seleziona una pagina

La più importante novità introdotta nella versione CC 2019 (16.1) va a toccare la post-produzione video.

In particolare ora hai a disposizione un nuovo pannello dedicato alla rimozione di oggetti, superfici e testi indesiderati all’interno di una clip video.

In questo articolo dedicato all’argomento affronteremo la problematica di rimozione di un oggetto in movimento (dovuto ad un movimento di camera o al movimento dell’oggetto stesso all’interno della clip).

After Effects CC eliminerà l’oggetto e lo sostituirà con pixel “compatibili” presi da altri fotogrammi.

Come al solito descriveremo la funzionalità utilizzando un esempio.

Partiamo da questa clip:

 

Puoi notare come sia presente un movimento di camera dall’alto verso il basso.

Ora supponi di voler eliminare quel fastidioso cartello che compare sulla destra.

 

Come <b>rimuovere oggetti</b> da un video

Visto che è presente un movimento di camera, l’oggetto si sposterà in ogni fotogramma.

Come prima cosa dovrai aprire il nuovo pannello chiamato Riempimento in base al contenuto. Lo puoi trovare all’interno del menu Finestra insieme a tutti gli altri pannelli disponibili.

 

After Effects Café

 Il monitor presente nella parte alta del pannello (Destinazione del riempimento) visualizzerà l’area che dovrai sostituire (nel nostro caso il cartello).

Più in basso troverai un settaggio (Metodo di riempimento) che ti permette di scegliere quale tipologia di riempimento utilizzare. In questo esercizio dovrai eliminare un oggetto (cartello) pertanto selezionerai Oggetto.

Intervallo invece ti chiede di scegliere se effettuare il rendering del riempimento su tutta la durata della composizione oppure solo sull’area di lavoro (in pratica non sarà possibile prendere pixel per il riempimento da fotogrammi posti al di fuori dell’area di lavoro).

Per questo esercizio seleziona Durata completa.

    After Effects Café

    Per selezionare l’oggetto dovrai disegnare una maschera in modo da coprire tutto il cartello. Non è necessario essere precisi, anzi qualche volta avere una maschera che copre un’area leggermente superiore all’oggetto può produrre risultati migliori.

      After Effects Café
      After Effects Café

      Siccome vogliamo escludere il cartello andrai a selezionare Sottrai tra le opzioni della maschera.

       

      Il blog italiano di After Effects
      Il blog italiano di After Effects

       Il prossimo passo sarà quello di tracciare il movimento della maschera. Clicca col tasto destro del mouse sulla maschera e seleziona Traccia maschera.

       

      Il blog italiano di After Effects

      Posizionati sul pannello Tracciatore, parti dal primo fotogramma della clip e quindi clicca sulla freccia riportata nell’immagine qui sotto (analisi in avanti).

       

      Il blog italiano di After Effects

      Se il tracking è andato a buon fine la maschera seguirà il movimento dell’oggetto all’interno della clip tramite un’animazione del tracciato maschera.

      In caso contrario servirà correggere manualmente i singoli punti di tracking.

       

      Il blog italiano di After Effects

      Ritorna nel pannello Riempimento in base al contenuto e clicca sul pulsante Genera livello di riempimento.

       

      Il blog italiano di After Effects

      Verrà effettuata l’analisi e quindi il rendering dell’area che andrà a sostituire l’oggetto.

       

      Il blog italiano di After Effects
      Il blog italiano di After Effects

      In timeline comparirà una sequenza di immagini che non altro non è che l’elaborazione dei pixel che sono andati a sostituire frame-by-frame l’oggetto rimosso.

       

      Il blog italiano di After Effects

      Ed ecco il risultato finale. Come potrai notare il cartello è stato rimosso e sostituito con pixel “compatibili” con lo sfondo.

       

      Se la sostituzione non ti convince prova a rettificare l’Espansione alfa all’interno del pannello Riempimento in base al contenuto. Questo settaggio aumenta o diminuisce l’area da riempire.

       

      Il blog italiano di After Effects

      Eventualmente puoi anche agire sulla sfumatura della maschera per ammorbidire il riempimento ai bordi.

       

      Il blog italiano di After Effects

      Al termine ricordati di cliccare nuovamente su Genera livello di riempimento e di controllare il risultato ottenuto.

       

      %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: